skip to Main Content
Giovedì il convegno di apertura che esaminerà con quali strumenti e linguaggi contemporanei opera l’immersività in ambito culturale tra arte, tecnologia e comunicazione

Gli appuntamenti del 7 ottobre

MATTINA


9.30 – 13-00 | Cultura driver del cambiamento: sfide, opportunità e attori

CONVEGNO DI APERTURA

Tema guida del convegno di apertura di LuBeC 2021 sarà Recovery plan, transizione digitale e nuovo umanesimo declinato attraverso le sfide che il sistema Paese oggi deve affrontare e che vedono la cultura come elemento fondamentale per generare innovazione, competitività e crescita.
Le sfide di LuBeC 2021 saranno la digitalizzazione e la sostenibilità; la formazione e la competitività; il welfare culturale e l’internazionalizzazione; l’inclusione e le nuove dimensioni di residenzialità.
I temi in oggetto saranno approfonditi tramite workshop, incontri B2B, Open Lab e Talk, a partire dalle attuali misure nazionali e il PNRR.

Leggi il programma e iscriviti


POMERIGGIO

14.30 – 18.00 | Rigenerazione a base culturale e nuove frontiere della valorizzazione del patrimonio culturale e naturale 

A cura di MiC – Ministero della Cultura

#competitività & #nuove forme di residenzialità Un incontro per presentazione le iniziative messe in campo sui territori per la rigenerazione a base culturale dei borghi e la valorizzazione del patrimonio naturale.

Leggi il programma e iscriviti


15.00 – 18.00 | Immersività: istruzioni per l’uso nell’universo della cultura

Con il supporto di BARCO | in collaborazione con Promo PA Fondazione, Immersiva Livorno srl e Bright Festival

PRIMO SUMMIT INTERNAZIONALE SULL’IMMERSIVITÀ: ARTE, TECNOLOGIA E COMUNICAZIONE

#digitalizzazione L’immersività si caratterizza per un uso sperimentale di tecnologie all’avanguardia come strumento artistico per creare ambienti immersivi ed esperienze multisensoriali. Ma di cosa si tratta esattamente? E in che modo l’immersività declina o è essa stessa arte?

Leggi il programma e iscriviti


15.00 – 17.30 | Welfare Culturale: azioni di sistema per un indirizzo nazionale

In collaborazione con Regione Toscana e Parma Capitale Italiana della Cultura 2020+21

#welfare culturale La cultura è una determinate della salute e del benessere della comunità: una evidenza sancita dall’OMS che ha spinto alcuni territori italiani a promuovere una riflessione per rafforzare l’alleanza tra cultura e salute a livello regionale.
Le Marche, l’Emilia Romagna con Parma Capitale Italiana della Cultura 2020+21, il Piemonte e la Toscana hanno sviluppato azioni e progettualità sistemiche di diversa natura, ma con l’analogo obiettivo di conoscere, rafforzare, promuovere politiche pubblico-private  di welfare culturale tra il sistema socio sanitario e quello culturale.
Questo incontro vuole essere l’occasione per confrontarsi su possibili collaborazioni territoriali e nazionali, anche in termini di policies.

Leggi il programma e iscriviti


15.00 – 17.30 | Cultura e comunicazione digitale: le opportunità dall’Art Bonus

In collaborazione con Ales – Arte Lavoro e Servizi spa

#competitività & #digitalizzazione Un momento di confronto e formazione dedicato all’Art Bonus come strumento di comunicazione, volto a promuovere – attraverso strumenti e processi di valorizzazione strutturati -, il consolidamento dei rapporti di collaborazione e sostegno tra cittadini, imprese e amministratori pubblici.

Leggi il programma e iscriviti


15.00 – 17.00 | Imprese culturali e creative: nuove opportunità e strumenti per la ripartenza

In collaborazione con ICS – Istituto per il Credito Sportivo 

#competitività La pandemia Covid-19 ha determinato nuovi scenari culturali, sociali ed economici. L’incontro vuole offrire una panoramica sugli aspetti legati all’attuale situazione delle imprese culturali e creative e alle problematiche emerse con forza nella fase congiunturale, focalizzando l’attenzione anche verso le strategie che dovranno guidare la ripartenza per il settore culturale e per il Paese tutto.

Leggi il programma ed iscriviti


15.00 – 17.00 | Gli itinerari culturali del Consiglio d’Europa: un modello integrato di sviluppo territoriale sostenibile

A cura del Segretariato Generale – MiC e Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali

Gli Itinerari Culturali del Consiglio d’Europa offrono un modello unico per realizzare il legame tra il patrimonio, turismo culturale, partecipazione attiva della società civile e sviluppo sostenibile dei territori, attivando fruttuose cooperazioni tra Enti ed Istituzioni dal livello locale a quello nazionale ed europeo. Sono strumenti per attuare politiche e strategie innovative e coerenti con le risorse dei territori. L’incontro, che coinvolge rappresentanti di Ministeri, Regioni ed Itinerari certificati, è volto a presentare lo stato attuale di attuazione del programma e ad esplorare le sue potenzialità come strumento di sviluppo del territorio.

[Incontro su invito]


 

Gli appuntamenti dell'8 ottobre

MATTINA

09.30 – 13.00 | Immersività: casi di successo e tendenze internazionali per lo sviluppo

PRIMO SUMMIT INTERNAZIONALE SULL’IMMERSIVITÀ: ARTE, TECNOLOGIA E COMUNICAZIONE

Con il supporto di BARCO | a cura di Promo PA Fondazione, Immersiva Livorno srl e Bright Festival

#digitalizzazione e #competitività Con quali strumenti e linguaggi contemporanei opera l’immersività? E quali sono le tendenze che il sistema delle imprese, con i luoghi della cultura e il mondo della ricerca devono intercettare per massimizzare il messaggio culturale e rendere l’esperienza accessibile a tutti? La sessione è occasione di confronto e riflessione su questi temi tra alcuni dei top player della filiera pubblica e privata di settore che oggi si stanno interrogando su come contribuire insieme a dare risposte.

Leggi il programma e iscriviti


9.30 – 13.00 | Il PNRR per le città e i borghi: la progettazione culturale per il rilancio e la sostenibilità dei territori

INCONTRO DELLE CITTÀ DELLA CULTURA

A cura di OREP  – Osservatorio sul Recovery Plan, Promo PA Fondazione e Università Tor Vergata

#nuove dimensioni di residenzialità Il PNRR si pone l’obiettivo di dare un impulso decisivo al rilancio della competitività e della produttività del Sistema Paese puntando sulla cultura come elemento generativo dell’innovazione, anche in funzione della promozione dell’immagine e del brand del Paese. Obiettivo ambizioso ma raggiungibile se si metteranno in campo progettualità integrate a base culturale, con adeguati sistemi di monitoraggio e valutazione, ed una forte spinta digitale anche per rafforzare la residenzialità diffusa. L’impegno di Capitale Italiana della Cultura può rappresentare un banco di prova per mettere a terra una progettazione allineata a questi principi, guardando alle politiche europee e alle linee finanziarie e attuative che da esse derivano.

Leggi il programma e iscriviti


09.30 – 13.00 | Open data, piattaforme digitali e formazione 4.0  

A cura di MiC – Ministero della Cultura

#digitalizzazione e #formazione Nel secondo focus in calendario, il MiC presenta progetti, strumenti e processi incentrati su piattaforme digitali, open data, accessibilità, valorizzazione del patrimonio, ricerca e formazione.

Leggi il programma e iscriviti


10.00 – 13.00 | Public engagement ed esperienze phygital: tecniche e strumenti per comunicare la cultura e raggiungere nuovi pubblici  

Nell’ambito di LuBeC Digital Technology

#digitalizzazione & #inclusione Un incontro per presentare innovative modalità di promozione e valorizzazione della cultura e dei beni artistici elaborate in risposta alle esigenze e ai cambi di paradigma dettati dal Covid. Digitale e reale si fondono in percorsi coinvolgenti, interattivi ed esperenziali e in strategie di comunicazione multi-canale che, ora più che mai, pongono l’utente al centro, con i suoi desideri e le sue esigenze.

Leggi il programma e iscriviti


10.00 – 13.00 | Visione e competenze per il Piano Nazionale di Digitalizzazione del patrimonio culturale

QUALE STRADA PER LA DIGITALIZZAZIONE DEL PATRIMONIO CULTURALE?

In collaborazione con ICDP  (Istituto Centrale per la Digitalizzazione del Patrimonio Culturale) – Digital Library e Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali

#digitalizzazione La digitalizzazione del patrimonio culturale come leva per la competitività e l’innovazione. I professionisti coinvolti nella definizione delle linee di indirizzo da adottare per impostare il processo di transizione al digitale del patrimonio culturali partecipano ad un momento di confronto – aperto all’ascolto e al dibattito – sui temi strategici: policy e regole, open data e riuso delle immagini, strumenti, competenze e metodologie.

Leggi il programma e iscriviti


10.00 – 13.00 | Imprese dello spettacolo e territori: reti pubblico-privato, inclusione e produzione autoriale giovanile nelle politiche della prossima programmazione

In collaborazione con Regione Toscana, MIC – DG Spettacolo ed AGIS

#inclusione Il nuovo Codice – in corso di definizione – sarà un’opportunità per indirizzare nel sistema dello spettacolo dal vivo alcune azioni che rappresentano oggi il cuore della transizione culturale e della programmazione europea, anche finanziaria, in sinergia il PNRR. In tal senso il 2022 e il 2023 dovranno essere anni di sperimentazione e di allineamento per la creazione e il rafforzamento di reti territoriali tra le imprese dello spettacolo, le altre istituzioni della cultura e il sistema associazionistico; per l’inclusività e l’accessibilità dei pubblici; per la produzione autoriale giovanile. Questi i tre temi che Promo PA e la Regione Toscana con Agis e MIC portano al tavolo di LuBeC 2021, come riflessione cardine di una trasformazione necessaria già in atto in alcune realtà che possono tuttavia costituirsi come modello sia in termini di parametri per la Legge, sia in termini attuativi per una trasformazione delle buone pratiche in rinnovate politiche, dalle quali oggi non si può più prescindere e cui la Regione Toscana intende guardare per la prossima programmazione, partendo dall’ascolto.

Leggi il programma e iscriviti


10.30 – 13.00 | Itinerari, cammini e valorizzazione territoriale: le sfide dei nuovi turismi

#sostenibilità I cammini rappresentano un’importante possibilità di rigenerazione territoriale e sociale: toccano spesso piccoli borghi vittima di spopolamento e permettono di rinnovare il rapporto tra storia, natura e tradizioni, rafforzando e sconvolgendo totalmente anche il rapporto tra i nuovi pellegrini del XXI secolo e le comunità locali. Oggi, complice il Covid-19, i temi del turismo lento e del camminare sono ancor più di prepotente attualità, con il loro descrivere una nuova normalità, un nuovo modo di viaggiare.

Leggi il programma e iscriviti


POMERIGGIO

14.30 – 17.30 | Tecnologia e creatività artistica: un’alleanza per il cambiamento      

PRIMO SUMMIT INTERNAZIONALE SULL’IMMERSIVITÀ: ARTE, TECNOLOGIA E COMUNICAZIONE

Con il supporto di BARCO | a cura di Promo PA Fondazione, Immersiva Livorno srl e Bright Festival

#digitalizzazione e #competitività La parola tecnologia deriva dal greco “techne” arte intesa come il saper fare, e “logia”, discorso, trattato; l’etimologia stessa del termine tecnologia definisce lo stretto intreccio del suo rapporto con l’arte. L’ultimo appuntamento del summit vuole affrontare il tema dell’arte immersiva come strumento per creare una nuova Agorà e aprire nuove piste di dialogo tra imprese e artisti per lo sviluppo del settore.

Leggi il programma e iscriviti


14.30 – 16.30 | Visione e competenze per il Piano Nazionale di Digitalizzazione del patrimonio culturale

L’OFFERTA CULTURALE A PROVA DI UTENTE. ESPERIENZE DIGITALI A CONFRONTO

In collaborazione con Istituto centrale per la digitalizzazione del patrimonio culturale – Digital Library e Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali

#digitalizzazione Nel pomeriggio continua il panel della Digital Library che vuole mettere a confronto dirigenti e funzionari delle Istituzioni centrali e loro stakeholder sui temi della digitalizzazione del patrimonio culturale.
Focus del pomeriggio – a numero chiuso – saranno le User Stories e la definizione dei requisiti dei servizi culturali.

Leggi il programma e iscriviti

[SESSIONE OPERATIVA A NUMERO CHIUSO – MAX 25 PARTECIPANTI]


15.00 – 17.30 | Digitalizzare la memoria 

A cura di MiC – Ministero della Cultura

#digitalizzazione Uno spazio dedicato alla presentazione di progetti, strumenti e processi che stanno determinando sui territori il processo di trasformazione della valorizzazione, avviato con i grandi cantieri del MiC, in sinergia con il sistema locale pubblico e privato. L’ultimo dei tre focus affronterà il tema degli archivi della memoria in ottica 4.0.

Leggi il programma e iscriviti  


15.00 – 17.30 | Il partenariato cultura/patrimonio culturale dell’Agenda urbana per l’EU

A cura del Servizio III Segretariato Generale – MiC e Agenzia per la Coesione Territoriale

Nel corso del workshop saranno presentate le azioni a regia italiana del Partenariato Culture & Cultural Heritage in attuazione dell’Agenda Urbana per l’UE finalizzata a uno sviluppo urbano sostenibile, inclusivo e partecipato.

Leggi il programma ed iscriviti


15.00 – 18.00 | Le nuove frontiere dell’eco design: tra sostenibilità ambientale e valorizzazione del patrimonio culturale

In collaborazione con Ordine architetti PCC della Provincia di Lucca

Tra le linee di azione del PNRR grande spazio è dato alle attività di promozione dell’innovazione e dell’eco design. A LuBeC un confronto con esperti di settore e territori che già si stanno muovendo in questa direzione per condividere esempi virtuosi e fornire modelli per la costruzione di un futuro sostenibile.

Gli Architetti interessati ad ottenere 3 crediti formativi dovranno obbligatoriamente iscriversi anche sul portale iM@teria – Codice ARLU610   

Leggi il programma e iscriviti


15.00 – 17.30 | Musei, biblioteche e archivi: quali politiche e strumenti in Toscana per il prossimo quadriennio? Ripartiamo dall’ascolto.

In collaborazione con Regione Toscana

Il covid ha portato ad una deframmentazione della cultura che l’IRPET ha fotografato, per supportare il processo di ripartenza che oggi la Regione Toscana intende fortemente promuovere attraverso politiche di sistema. Partendo dai dati della ricerca, seguirà una sessione di ascolto di Musei, Biblioteca e Archivi che hanno affrontato i due anni passati, anche promuovendo soluzioni ibride tra digitale e presenza, per continuare a sostenere attraverso la cultura le comunità e la loro crescita. È tempo dunque di mettere a sistema tale energia e puntare su soluzioni e strumenti che ci aiuteranno a vincere la sfida della transizione culturale che non è più procrastinabile.

Leggi il programma e iscriviti

© AgenziaCULT - Riproduzione riservata

Back To Top