skip to Main Content
La procedura è stata indetta da Invitalia, l’importo totale dell’appalto è di 2,2 mln

C’è tempo fino alle 17 del 23 giugno 2022 per partecipare alla procedura di gara per l’affidamento dei lavori per l’intervento denominato “Pozzuoli – Anfiteatro Flavio – Interventi di miglioramento dell’accessibilità e nuova fruizione. Lavori di restauro e valorizzazione”. La procedura è stata indetta da Invitalia in qualità di Centrale di Committenza per l’aggiudicazione dell’appalto per conto del MiC – Parco archeologico dei Campi Flegrei. L’appalto ha per oggetto l’affidamento dei lavori per l’intervento “Pozzuoli – Anfiteatro Flavio – Interventi di miglioramento dell’accessibilità e nuova fruizione. Lavori di restauro e valorizzazione”. L’appalto, si legge nel disciplinare di gara, “è stato concepito pensando ad una visione complessiva dell’Anfiteatro Flavio attraverso un insieme organico di interventi finalizzati alla salvaguardia e alla valorizzazione”. L’importo totale dell’appalto, comprensivo degli oneri della sicurezza è di 2.247.278,12 euro, finanziati con le risorse di cui al PON FESR Cultura e Sviluppo 2014–2020.

Le opere oggetto di appalto hanno come prioritario obiettivo quello della tutela e della conservazione dell’Anfiteatro Flavio di Pozzuoli e riguardano il consolidamento e il restauro di alcuni fornici (quadrante sud-ovest), oltre ad opere volte al miglioramento della fruibilità del monumento. Queste ultime avranno ad oggetto l’area verde che fiancheggia il monumento, la realizzazione di un nuovo percorso museale all’interno dell’anfiteatro, l’installazione di una libreria a servizio dell’area museale, oltre alcuni interventi nell’area dell’arena. Tale intervento sarà in grado di porsi come riferimento e possibile ‘modello’ per successivi interventi che investano le altre porzioni del monumento. Le opere oggetto dell’appalto consisteranno sinteticamente in: interventi di restauro e consolidamento delle murature e delle superfici; opere di allestimento per la collocazione di una libreria a servizio del pubblico; impianti elettrici, di illuminazione e di predisposizione alla videosorveglianza; impianti di climatizzazione e trattamento dell’aria nei locali interni alla libreria; risistemazione dell’area esterna dell’Anfiteatro, comprensiva anche dell’impianto idraulico di irrigazione.

Back To Top