skip to Main Content

Il prossimo 11 giugno 2022 a Firenze, presso l’auditorium di Santa Apollonia in via San Gallo 25a, si svolgerà un convegno dedicato a un tema di scottante attualità nel mondo dei beni culturali, che ha profonde ripercussioni sullo svolgimento delle attività culturali ed economiche. Organizzato dalla Fondazione Aglaia. Diritto al patrimonio culturale, d’intesa con la Regione Toscana, il Convegno dal titolo Le immagini del patrimonio culturale: un’eredità condivisa? mette al centro della discussione le opportunità che si aprono e gli ostacoli che si frappongono ad una più compiuta liberalizzazione dell’uso delle immagini del patrimonio culturale pubblico. Come noto, questo è oggi consentito solo per fini di studio, ricerca e libera manifestazione del pensiero, ma tuttora interdetto per le finalità commerciali, e quindi per le più variegate forme nelle quali si manifesta la creatività sociale.

Di qui la domanda espressa nella locandina del Convegno: “Ha senso oggi porre limiti alla diffusione del patrimonio culturale pubblico? La loro riproduzione è un diritto collettivo che appartiene a tutti?”. Per formulare risposte a questi interrogativi e approfondire i contrastanti aspetti del tema, verrà data voce alle diverse competenze, e in particolare al mondo degli esperti di patrimonio culturale, diritto, economia e pubblica amministrazione, senza trascurare i punti di vista dell’associazionismo culturale. Seguirà l’esposizione di esperienze in atto sul territorio italiano, con particolare ma non esclusivo riferimento alla situazione toscana. Concluderà la giornata una tavola rotonda aperta al mondo della università, dei musei e delle professioni.

Nel dettaglio, il programma della giornata prevede tre momenti di confronto così suddivisi: dopo l’introduzione di Daniele Manacorda, presidente della Fondazione Aglaia, la prima sessione riguarderà i punti di vista delle diverse competenze interessate, ovvero l’associazionismo di Andrea Brugnoli (Fotografie libere per i bbcc), il diritto con Giorgio Resta (Università Roma Tre), l’economia con Massimo Fantini (Università di Bologna), l’università con Grazia Semeraro (Università di Lecce) e il Ministero della Cultura con Laura Moro (Digital Library – MiC); la seconda sessione, nel primo pomeriggio, sarà dedicata alle esperienze tra pubblico e privato, facendo riferimento in modo particolare – ma non esclusivo – al territorio della Toscana con interventi di Beppe Moiso (Fondazione Museo Egizio di Torino), Claudia Baroncini (Fondazione Alinari), Martina Bagnoli (Gallerie Estensi – MiC), Valentina Conticelli (Gallerie degli Uffizi – MiC), Carolina Megale (Past in Progress) e Iolanda Pensa (Wikimedia – Wiki loves Monuments). Infine, la tavola rotonda, coordinata da Mirco Modolo (Creative Commons Italia), ospiterà Riccardo Falcinelli (Falcinelli & Co.) per il mondo della grafica, Stefano Monti per le imprese (Monti&Taft), Eva Degl’Innocenti per i musei (MArTA – MiC), Daniele Malfitana per la ricerca (Università di Catania) e Fabio Viola per i videogames (TuoMuseo).

L’incontro avrà inizio alle ore 10.30 e potrà essere seguito anche in diretta streaming sul canale YouTube di ArchaeoReporter.

Back To Top