skip to Main Content
Il Bando 2022 si rivolge agli editori italiani che abbiano interesse a promuovere la traduzione dei libri e della lettura all’estero degli autori italiani, anche per il tramite o in collaborazione con le scuole italiane e la rete degli Istituti italiani di cultura e le loro biblioteche, allo scopo di diffondere opere italiane di narrativa, saggistica, poesia e letteratura per ragazzi, per valorizzare la nostra cultura a livello internazionale

La scadenza del Bando “Traduzioni” 2022 è fissata al 30 gennaio 2023. Il Bando 2022 si rivolge agli editori italiani che abbiano interesse a promuovere la traduzione dei libri e della lettura all’estero degli autori italiani, anche per il tramite o in collaborazione con le scuole italiane e la rete degli Istituti italiani di cultura e le loro biblioteche, allo scopo di diffondere opere italiane di narrativa, saggistica, poesia e letteratura per ragazzi, per valorizzare la nostra cultura a livello internazionale. Sono ammesse tutte le tipologie di opere, ad esclusione dell’editoria scolastica, che siano state già pubblicate in lingua italiana al momento dell’uscita del Bando. Le traduzioni saranno ammesse verso tutte le lingue straniere, con priorità per le opere in traduzione verso l’inglese, il francese, lo spagnolo e il tedesco. Le proposte di progetto, corredate di tutta la documentazione richiesta, devono essere compilate e inviate esclusivamente on line, attraverso la nuova piattaforma bandi del Centro per il libro e la lettura (Cepell) entro e non oltre le ore 13:00 del giorno 30 gennaio 2023. Il bando, che si riferisce all’anno finanziario 2022, è stato predisposto ai sensi del Decreto Interministeriale 17 febbraio 2022, n. 61 recante “Piano nazionale d’azione per la promozione della lettura di cui all’articolo 2, comma 1, della legge 13 febbraio 2020 n. 15, per gli anni 2021-2023”.

Back To Top