skip to Main Content

Riprendono le visite all’ex carcere borbonico di Santo Stefano/Ventotene in seguito alla messa in atto delle misure antincendio boschivo temporanee (vasca con autopompe che prendono acqua dalla cisterna) ed alla dotazione di altri estintori lungo i sentieri e in alcuni luoghi specifici individuati dopo l’incendio che ha colpito l’isolotto il 28 luglio. La Commissaria del Governo per il recupero dell’ex carcere di Santo Stefano/Ventotene, Silvia Costa ha svolto un accurato sopralluogo con la Protezione civile, il soggetto attuatore Invitalia e il raggruppamento di imprese affidatario dei lavori di Messa in Sicurezza mentre i lavori, il cui termine è previsto per la fine del 2023, procedono in linea con il cronoprogramma. In particolare, la Commissaria Costa ha voluto ringraziare personalmente i volontari e la Protezione civile che sono riusciti a evitare che le fiamme avvolgessero tutta l’isola, salvaguardando la vegetazione e l’ex struttura carceraria.

Back To Top