skip to Main Content
Il sottosegretario Mazzi ha comunicato che la procedura in corso non presenta criticità e risulta essere in stato avanzato e in fase conclusiva

Si è tenuto oggi, a Roma, al Ministero della Cultura, un incontro tra il MiC, l’Anfols (Associazione Nazionale Fondazioni Lirico-Sinfoniche) e le organizzazioni sindacali del comparto lirico-sinfonico (Slc-Cgil, Fistel-Cisl, Uilcom-Uil e Fials-Cisal) per fare il punto sul rinnovo del contratto collettivo di lavoro 2019-2021, il cui schema è stato siglato a fine 2023. Presenti, per il Ministero, il Sottosegretario, Gianmarco Mazzi, e il Direttore generale Spettacolo, Antonio Parente. Mazzi ha comunicato che la procedura in corso non presenta criticità e risulta essere in stato avanzato e in fase conclusiva. L’Anfols ha confermato che quanto dovuto ai lavoratori verrà erogato in un’unica soluzione non appena la procedura sarà validata. Mazzi ha informato le sigle sindacali dell’emendamento al Dl Coesione, presentato dal vicepresidente della commissione Finanze di Palazzo Madama, Filippo Melchiorre, che garantirà anche alla Fondazione Petruzzelli di Bari la copertura economica. Il Ministero della Cultura si è reso disponibile a garantire continuità di incontri con Anfols e le organizzazioni sindacali al fine di sostenere lo sviluppo del settore.

© AgenziaCULT - Riproduzione riservata

Back To Top