skip to Main Content
L’iscrizione ai casting è aperta a tutti i bambini e alle bambine dai 4 ai 12 anni che vivono a Caivano o nelle zone limitrofe. La partecipazione è gratuita, non è necessario aver frequentato corsi di musica o canto

Il progetto del Piccolo Coro di Caivano, promosso dal Ministero della Cultura in collaborazione con Antoniano-Opere Francescane, che è stato presentato lo scorso dicembre a Roma, entra nel vivo. Iniziano le audizioni che avranno luogo a Caivano (Na) per far parte della nuova realtà musicale. Due le date previste: 11 maggio 2024 (dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00) nella Villa Comunale Falcone e Borsellino; 12 maggio 2024 (dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00) nel Parco “Il Cuore Verde”. La partecipazione è gratuita, non è necessario aver frequentato corsi di musica o canto. L’iscrizione ai casting, aperti a tutti i bambini e alle bambine dai 4 ai 12 anni che vivono a Caivano o nelle zone limitrofe, può avvenire attraverso il sito di Zecchino d’Oro. In alternativa, è possibile presentarsi direttamente di persona nei luoghi e nelle date indicate. Per preparare l’esibizione, ogni bambino e bambina potrà scegliere il proprio brano preferito dalla playlist ufficiale del casting, disponibile sul canale YouTube del Piccolo Coro dell’Antoniano e che contiene sia i classici dello Zecchino d’Oro sia i successi delle ultime edizioni, o portare una canzone del repertorio musicale italiano, a sua scelta. Per l’audizione, la base del brano scelto dovrà poi essere presentata in chiavetta durante i casting. Le bambine e i bambini selezionati verranno ricontattati telefonicamente o tramite mail. Per la partecipazione al Piccolo Coro di Caivano sarà richiesta frequenza obbligatoria settimanale. L’evento è organizzato in collaborazione con Wobinda Produzioni. Per registrarsi all’evento basta seguire la procedura al seguente link: https://zecchinodoro.org/piccolo-coro-caivano/. Per saperne di più sul progetto: https://cultura.gov.it/comunicato/25683.

Antoniano, oggi diretto da Fr. Giampaolo Cavalli, nasce nel 1954 a Bologna dal desiderio di Padre Ernesto Caroli di mettersi al servizio dei più svantaggiati, valorizzando in parallelo il talento dei più giovani. Alla distribuzione di pasti caldi presso la mensa di Bologna e alle attività di sostegno per i più bisognosi, si affiancano lo Zecchino d’Oro (1959) e il Piccolo Coro dell’Antoniano (1963): due realtà nate dal desiderio di diffondere valori quali solidarietà, accoglienza, fraternità e cura per gli altri e per la terra. Intitolato alla memoria della sua fondatrice Mariele Ventre, il Piccolo Coro dell’Antoniano è oggi diretto da Sabrina Simoni. Grazie alle attività dello Zecchino d’Oro, negli anni è stato possibile sostenere i numerosi progetti sociali di Antoniano e ampliare la rete di mense francescane che, in Italia e nel mondo, offrono pasti e cure attraverso la campagna “Operazione Pane”. Attualmente si contano 20 mense nella Penisola, 1 in Siria, 3 in Ucraina e 1 in Romania. Musica e solidarietà trovano spazio anche nelle attività del Centro Terapeutico aperto a Bologna negli anni Ottanta, dove, attraverso un approccio multidisciplinare, si accompagnano e supportano bambini con diverse fragilità per favorirne lo sviluppo fisico e cognitivo.

© AgenziaCULT - Riproduzione riservata

Back To Top