skip to Main Content
Al MACRO, Museo di Arte Contemporanea di Roma, per formarsi, informarsi e riflettere sul fundraising per la cultura

Più Fundraising Più Cultura, il più importante programma italiano dedicato alla raccolta fondi in ambito culturale, è giunto alla sua IV edizione con un nutrito palinsesto di attività che culmina nel Main Event che si terrà in presenza, a Roma, presso il MACRO, il 6 novembre 2023 dalle ore 9,30 alle ore 18,00.

Quest’anno il programma dell’evento (disponibile su www.fundraisingperlacultura.it) prevede una serie di sessioni informative e formative rivolto a organizzazioni culturali, istituzioni pubbliche, enti del terzo settore e professionisti, con testimonianze di fundraiser e dirigenti di organizzazioni culturali, interventi di autorevoli personalità del mondo della cultura e delle scienze sociali, momenti di confronto e occasioni di incontro e networking tra gli operatori.

Più Fundraising Più Cultura 2023 intende essere una “grande piazza” aperta al contributo di tutti in cui si riuniscono persone, istituzioni, organizzazioni per rendere sostenibile la cultura grazie alla crescita del fundraising culturale, superandone gli ostacoli culturali, organizzativi, amministrativi e politici” ha affermato Massimo Coen Cagli, direttore della Scuola di Fundraising di Roma che insieme a Patrimonio Cultura e all’associazione FundraisingLab è il promotore del progetto.

L’evento gode del patrocinio del Ministero della Cultura, dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Roma, del CNR – Centro Nazionale delle Ricerche, di ANCI e di molte organizzazioni rappresentative del mondo della cultura, tra cui ALES, ICOM Italia, Fondazione Scuola dei Beni e delle Attività Culturali, PromoPA Fondazione. Si svolge inoltre sotto l’egida del Consiglio di Europa e sotto gli auspici di Cepell – Centro per il libro e la lettura.

Ad introdurre la giornata sarà il prof. Gregorio Arena, fondatore di LABSUS, che inquadrerà il tema del dono e del sostegno alla cultura come una libertà solidale intimamente legata ai principi costituzionali. Sono previste poi 4 masterclass dedicate altrettante sfide dell’ambito culturale: l’intelligenza artificiale e la digitalizzazione e il loro rapporto con il fundraising; la costruzione di partnership strategiche con imprese e le membership; il PNRR e il PN Cultura 21-27 Cultura come opportunità di investimento sul fundraising e, in fine, la capacitazione delle organizzazioni su sostenibilità economica e fundraising.

Alcune personalità del mondo della cultura e del fundraising porteranno le loro testimonianze sull’importanza di far crescere il fundraising anche partendo dalle proprie esperienze e tenendo conto della responsabilità delle organizzazioni di riferimento.

Interverranno quindi durante l’evento, tra gli altri: Michele Lanzinger (ICOM Italia); Marcello Minuti (Fondazione Scuola dei Beni e delle Attività Culturali); Paolo Giulierini (MANN Napoli); Antonio Scuderi (Capitale Cultura); Luigi Scaroina (MIC); Francesca Velani (PromoPA Fondazione); Carolina Botti (ALES – Art Bonus); Stefano Karadjov (Brescia Musei);; Alex Turrini (Università Bocconi), M. Grazia Fanchi (Università Cattolica – ALMED), Francesca Magliulo (Fondazione EOS Edison Orizzonte Sociale ETS) e molti altri rappresentanti dei numerosi partner e sostenitori dell’evento.

Inoltre, verrà presentata la nuova serie di podcast realizzata da ALES nell’ambito del programma “Più Fundraising Più Cultura” con la collaborazione dell’Istituto Italiano della Donazione, dedicata al punto di vista dei sostenitori Art Bonus che ci racconteranno il motivo della loro scelta di destinare una donazione ad un progetto o ad una istituzione culturale.

Infine, durante l’evento sarà possibile visitare una nuova Area Expo dove conoscere servizi, tecnologie e prodotti per il fundraising: saranno presenti BPER Banca, Filocultura, Fondazione Scuola dei Beni e delle Attività Culturali e Metadonors.

Riccardo Tovaglieri, presidente di Patrimonio Cultura, co-promotore dell’evento, ha affermato che “è con grande soddisfazione che vediamo sempre di più crescere attenzione e interesse verso Più Fundraising Più Cultura. Giunti alla quarta edizione l’ambizione è sempre di più quella di non essere solo un evento o un momento di confronto ma un percorso continuativo durante tutto l’anno in cui una molteplicità di soggetti dialogano, si confrontano, formano e informano il settore culturale ad una grande sfida: quella della sostenibilità, contribuendo alla diffusione presso una platea sempre più ampia di una cultura del fundraising e una moderna sensibilità su questo tema”.

© AgenziaCULT - Riproduzione riservata

Back To Top