skip to Main Content

Il loggiato dell’Accademia di Belle Arti in piazza San Marco raccontava amori e passioni politiche con i suoi graffiti e gli slogan, nel disegno di una Firenze inquieta, vivace, desiderosa di aprirsi al nuovo e tutta da vivere, creativa nel suo modo garbato e unico, lontana dalle inquietudini milanesi dove mode e tendenze acceleravano giorni affa...

Per visualizzare l’articolo integrale bisogna essere abbonati.

Per sottoscrivere un abbonamento contatta gli uffici commerciali all’indirizzo marketing@agenziacult.it.

Se invece vuoi ricevere settimanalmente una selezione delle notizie pubblicate da AgenziaCULT registrati alla Newsletter settimanale gratuita.

Password dimenticata?

Non hai un account? Scrivici per informazioni sui nostri abbonamenti o registrati alla newsletter gratuita settimanale.

© AgenziaCULT - Riproduzione riservata

Back To Top