skip to Main Content

Il più grande reperto del Campanile di San Marco a Venezia, crollato nel 1902 e che fu recuperato dall’esploratore e antiquario ebreo Salvatore Arbib, è stato dichiarato di “interesse culturale particolarmente importante”. Ora inizia la fase di studio per stabilire la datazione dei materiali. Nella conferenza stampa, organizzata il 26 a...

Per visualizzare l’articolo integrale bisogna essere abbonati.

Per sottoscrivere un abbonamento contatta gli uffici commerciali all’indirizzo marketing@agenziacult.it.

Se invece vuoi ricevere settimanalmente una selezione delle notizie pubblicate da AgenziaCULT registrati alla Newsletter settimanale gratuita.

Password dimenticata?

Non hai un account? Scrivici per informazioni sui nostri abbonamenti o registrati alla newsletter gratuita settimanale.

© AgenziaCULT - Riproduzione riservata

Back To Top