skip to Main Content
Ci saranno iniziative a sostegno della traduzione di opere letterarie e lo sviluppo di partenariati editoriali, e sarà organizzata la Settimana europea del libro. Il budget del 2022 è circa 100 milioni di euro in più rispetto all'anno precedente e il “suo budget più grande di sempre”, sostiene la commissaria Gabriel

La Commissione Europea ha adottato il programma di lavoro per il 2022 di Europa Creativa, il programma europeo dedicato ai settori culturale e creativo a cui spetta un budget annuale di 385,6 milioni di euro. Nelle prossime settimane la Commissione lancerà anche i primi bandi e inviti a presentare proposte. Come parte del filone culturale del programma, nella seconda metà del 2022 saranno pubblicati tre nuovi bandi per sostenere il settore musicale attraverso ‘Music Moves Europe’, il settore delle arti dello spettacolo attraverso l’iniziativa ‘Perform Europe’ e il patrimonio culturale attraverso un supporto di qualità all’azione del marchio del patrimonio europeo.

Ci saranno inoltre iniziative a sostegno della traduzione di opere letterarie e lo sviluppo di partenariati editoriali, e sarà organizzata la Settimana europea del libro, un’iniziativa per promuovere la lettura tra i giovani. Quanto alla mobilità degli artisti e professionisti del settore, a febbraio saranno lanciati i primi progetti di cooperazione europea per offrire l’opportunità di recarsi all’estero per lo sviluppo professionale o per collaborazioni internazionali.

Diverse novità riguarderanno Il filone MEDIA, centrato sul settore audiovisivo. Sarà introdotta una nuova azione, chiamata “MEDIA 360 gradi”, per rivolgersi ai principali forum industriali che si impegnano con le imprese lungo la catena del valore audiovisivo. Per stimolare ulteriormente l’innovazione, sarà lanciato il Media Market Gateway dedicato alle start-up. Infine, il filone intersettoriale aumenterà i finanziamenti per il Creative Innovation Lab per progetti di innovazione congiunta che coinvolgono diversi settori creativi, contribuendo anche al nuovo Bauhaus europeo.

“I settori culturali e creativi sono l’anima della società europea. Sappiamo quanto siano stati resilienti i settori creativo e culturale in questi ultimi due anni”, commenta la commissaria per l’Innovazione, la ricerca, la cultura, l’istruzione e la gioventù, Mariya Gabriel. Il budget del 2022 è circa 100 milioni di euro in più rispetto all’anno precedente e il “suo budget più grande di sempre”, sostiene la commissaria. “L’UE è al loro fianco per sostenere la loro ripresa, il loro processo creativo e il loro potenziale di innovazione”.

Back To Top