skip to Main Content
Sangiuliano ha firmato 5 decreti. Interventi in tutta Italia, dal teatro Bellini di Catania al Santuario di Oropa a Biella, dal museo del libro a Napoli, alla foiba di Basovizza, dal parco archeologico di San Casciano alla villa romana di Positano

Il Ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano, ha firmato cinque decreti riguardanti il Piano Strategico “Grandi Progetti Beni Culturali”, che si articola in “Riprogrammazione delle risorse finanziarie”, “Programmazione risorse residue annualità 2020”, “Programmazione risorse residue annualità 2023”, “Programmazione ulteriori risorse annualità 2023” e “Programmazione risorse annualità 2024”. “I Grandi Progetti Beni Culturali sono una tappa fondamentale del nostro lavoro, siamo riusciti ad intervenire su un insieme molto articolato di beni del nostro splendido patrimonio. Dopo una fitta interlocuzione con i vari territori sono stati scelti diversi siti in quasi tutte le regioni Italiane: dal teatro Bellini di Catania al Santuario di Oropa a Biella, dal museo del libro a Napoli, alla foiba di Basovizza, dal parco archeologico di San Casciano alla villa romana di Positano. Tanto per citare alcuni degli interventi. Un’azione che permette di concretizzare l’idea di una tutela e valorizzazione diffusa su tutto il territorio della Nazione. L’Italia deve essere orgogliosa del suo patrimonio, un unicum globale per qualità e quantità, dobbiamo prendercene cura e farne un’occasione di sviluppo socio economico”, ha dichiarato il Ministro Sangiuliano.

Di seguito il dettaglio degli interventi previsti dai singoli decreti, divisi per regione (tra parentesi, il totale finanziato).

ABRUZZO: L’Aquila – completamento del Teatro Comunale (5.000.000 euro); Pescara – realizzazione del Parco Archeologico di Rampigna (2.000.000 euro).

BASILICATA: Lavello (Potenza) – restauro architettonico del Palazzo Ducale di Lavello e rifunzionalizzazione degli spazi museali (2.500.000 euro).

CALABRIA: Reggio Calabria – lavori di scavo archeologico e allestimento multimediale nella Cattedrale di Gerace (500.000 euro); Reggio Calabria – restauro della Basilica Cattedrale (1.500.000 euro); Vibo Valentia – allestimento, rifunzionalizzazione e restauro del Museo Archeologico Nazionale Vito Capialbi (1.500.000 euro).

CAMPANIA: Napoli – acquisizione del complesso immobiliare denominato Monte di Pietà di Napoli e dei beni mobili tutelati allocati nel complesso medesimo per l’importo complessivo massimo di 7.900.000 euro; Napoli – recupero Complesso Monte di Pietà (10.000.000 euro); Napoli – Napoli Archeolab Stella Polare, rifunzionalizzazione del deposito dismesso ANM “Stella Polare” e allestimento Archeolab (4.000.000 euro); Napoli – Museo Nazionale del Libro e della Lettura (4.000.000 euro); Caivano (Napoli) – intervento per la riqualificazione e realizzazione del Nuovo Polo della Cultura per l’importo complessivo di 12.000.000 euro; Benevento – adeguamento Museo del Sannio (2.000.000 euro); Forio d’Ischia (Napoli) – progetto di rifunzionalizzazione della Villa “La Colombaia” di Luchino Visconti (1.000.000 euro); Sant’Agata de’ Goti (Benevento) – recupero del Compendio Ecclesiale del Centro storico di Sant’Agata de’ Goti (4.000.000 euro); Positano (SA) – nuove prospettive di scavo e di valorizzazione della Villa Romana di Positano e del Museo Archeologico (2.000.000 euro).

EMILIA-ROMAGNA: Ferrara – acquisto del complesso immobiliare costituito dagli edifici dell’ex filiale della Banca d’Italia ubicati in Ferrara, in piazza Tasso e in via Borgo dei Leoni per l’importo complessivo massimo di 5.016.000 euro; Ferrara – Restauro e consolidamento del Castello Estense (3.000.000 euro); Bologna – Villa Aldini: allestimento spazio espositivo per il nuovo museo sulla comunicazione nel segno di Guglielmo Marconi (4.000.000 euro); Modena – Gallerie Estensi: riqualificazione, manutenzione straordinaria e valorizzazione sedi di Modena e Sassuolo (3.000.000 euro); Modena – complesso monumentale Abbazia di S. Pietro di Modena (3.000.000 euro); Colorno (Parma) – restauro della Reggia di Colorno, (5.000.000 euro).

FRIULI VENEZIA GIULIA: Romans d’Isonzo (Gorizia) – Completamento dell’allestimento espositivo museale del Civico Museo Archeologico di Romans (193.021 euro); Aquileia (Udine) – Museo archeologico nazionale di Aquileia – II lotto (2.000.000 euro); Trieste – Monumento Nazionale “Foiba di Basovizza” – Centro di documentazione (1.600.000 euro).

LAZIO: Roma – Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea di Roma: adeguamento strutturale ed impiantistico e allestimento ala Cosenza (8.400.000 euro); Roma – rifunzionalizzazione e restauro architettonico interno ed esterno dell’ICCROM – sede via S. Michele (8.000.000 euro); Subiaco (Roma) – messa in sicurezza, restauro e rifunzionalizzazione della Rocca Abbaziale di Subiaco e delle strutture murarie annesse (3.000.000 euro); Roma – Quirinale – Teatro dei Dioscuri – Intervento per il risanamento conservativo, per il superamento delle barriere architettoniche e adeguamento funzionale ed impiantistico (1.000.000 euro); Roma – Complesso monumentale costituito da Palazzo Poli e Palazzo della Calcografia (4.000.000 euro); Rieti – Museo civico di Rieti – Nuova ubicazione del Museo Nazionale dei Sabini (5.000.000 euro); Segni (Roma) – Valorizzazione e potenziamento della fruibilità e dell’accessibilità del Parco Archeologico urbano “Segni Città-Museo” (2.808.261,99 euro); Soriano nel Cimino (Viterbo) – Palazzo Chigi Albani e Fonte Papacqua (5.000.000 euro).

LIGURIA: Genova – Completamento della Casa dei Cantautori (3.000.000 euro); Genova – sede storica della Biblioteca Universitaria di Genova già Chiesa dei SS Girolamo e Francesco – Completamento (2.500.000 euro).

LOMBARDIA: Milano – Anfiteatro di Milano – PAN Parco Amphiteatrum Naturae (1.600.000 euro); Milano – Caserma sede della Compagnia Carabinieri Milano Duomo (2.852.000 euro); Castelseprio (Varese) – Siti UNESCO della Provincia di Varese: Sacro Monte di Varese – Castelseprio (5.000.000 euro); Milano – Sinagoga – Museo della Cultura Ebraica di Milano (3.000.000 euro); Tradate (Varese) – Completamento del Polo Culturale – Museo della motocicletta Frera 1905 (2.500.000 euro).

MARCHE: Potenza Picena (Macerata) – Valorizzazione del Complesso di Villa Buonaccorsi (2.000.000 euro); Staffolo (Ancona) – Progetto di restauro e di riqualificazione e nuove funzioni di Villa Verdenelli a Staffolo (2.000.000 euro); Ascoli Piceno – Recupero della chiesa di Sant’Angelo Magno (2.000.000 euro).

MOLISE:  Agnone (Isernia) – Polo culturale della città di Agnone (2.700.000 euro); Campomarino (Campobasso) – Realizzazione del Museo archeologico di Campomarino (1.778.000 euro).

PIEMONTE:  Torino – Distretto centrale dei Musei di Torino: Reale Cavallerizza (5.844.633 euro); Casale Monferrato (Alessandria) – Restauro Aereo Ansaldo A1 “Balilla” appartenuto al pilota di Gabriele D’Annunzio Natale Palli (794.512 euro); Oropa (Biella) – Restauro del Santuario di Oropa (7.000.000 euro); Torino – Nuovo Museo del Cinema (3.000.000 euro).

PUGLIA: Lecce – Restauro e valorizzazione del Convento degli Olivetani (5.000.000 euro); Otranto (Lecce) – Riqualificazione del sistema degli spazi pubblici del centro storico di Otranto: restauro del Palazzo Melorio Torre Duchesca e camminamento di Ronda (2.500.000 euro); Ceglie Messapica (Brindisi) – Progetto di adeguamento funzionale del Castello Ducale di Ceglie Messapica (2.500.000 euro).

SARDEGNA: Le Domus de Janas. Arte, architettura e paesaggio nella preistoria della Sardegna. Progetto di scavo, conservazione, restauro e valorizzazione dei siti inseriti nella tentative list UNESCO (5.000.000 euro); Architetture di pietra nel cuore della civiltà nuragica: Nuraghe S’Urachi, San Vero Milis (OR), Nuraghe Losa, Abbasanta (OR); Nuraghe Barru, Guamaggiore(SU); Nuraghe Cuccuradda, Mogoro (OR) (1.000.000 euro).

SICILIA: Avola (Siracusa) – Progetto di riqualificazione ex cinema teatro Cappello (1.083.425,71 euro); Catania – Teatro “Massimo Bellini”: restauro della facciata (3.300.000 euro).

TOSCANA: Firenze – Gallerie degli Uffizi: rifunzionalizzazione del Museo degli Argenti – Tesoro dei Granduchi per la valorizzazione di Palazzo Pitti al fine di incrementare l’offerta museale (3.600.000 euro); Firenze – Gallerie degli Uffizi: restauro integrale dei sistemi monumentali del Nettuno e dell’isola nell’ambito del Masterplan Boboli – Completamento (1.200.000 euro); Firenze – Gallerie degli Uffizi: restauro delle facciate del Cortile dell’Ammannati – Palazzo Pitti (1.200.000 euro); Firenze – Gallerie degli Uffizi: rifunzionalizzazione della sicurezza degli ingressi sia architettonica che museale del percorso di accesso alle Gallerie (4.200.000 euro); Firenze – Gallerie degli Uffizi: restauro e ripristino dell’ultimo piano dello Scalone monumentale di accesso alle Gallerie (1.000.000 euro); Firenze – Museo Nazionale della Lingua italiana – MUNDI (800.000 euro); Pistoia – Restauro conservativo del complesso immobiliare denominato Teatro “Alessandro Manzoni” di Pistoia (5.000.000 euro); Massa – Palazzo Ducale – Messa in sicurezza gronde e restauro facciate (5.065.000 euro); Pienza (Siena) – Torre del Cassero di Monticchiello (1.400.248,45 euro); San Casciano dei Bagni (Siena) – San Casciano dei Bagni – Interventi funzionali alla realizzazione del parco archeologico termale presso il santuario etrusco e romano di Bagno Grande a San Casciano dei Bagni (4.500.000 euro); Piombino (Livorno) – Nuovo polo culturale di Piombino (3.200.000 euro); Pietrasanta (Lucca) – Museo Mitoraj – Completamento Lotto II – Ampliamento Museo Mitoraj (500.000 euro).

TRENTINO ALTO ADIGE: Cavalese (TN) – Lavori di ricostruzione del Teatro Comunale di Cavalese (1.500.000 euro).

UMBRIA: Perugia – Riallestimento completo degli spazi del Museo Archeologico Nazionale dell’Umbria di Perugia (2.000.000 euro); Terni – Area archeologica di Carsulae: valorizzazione e nuova fruizione dei resti del foro e della basilica (2.000.000 euro).

VENETO: Belluno – Teatro Comunale “Dino Buzzati”. Messa a norma e rinnovamento (772.000 euro); Venezia – Museo Ebraico di Venezia MEV – Completamento (2.000.000 euro); Restauro e messa in sicurezza dei Sacrari di Cima Grappa, Tempio ossario di Bassano del Grappa, Asiago, Nervesa della Battaglia (5.000.000 euro).

© AgenziaCULT - Riproduzione riservata

Back To Top