skip to Main Content
Durante i primi quattro mesi di scavi sono emersi un nuovo ambiente con mosaico pavimentale e un altro grande vano rettangolare absidato che fanno sorgere nuovi interrogativi sull’antico complesso

Quattro mesi sembrano lunghi quando si attendono notizie su un bene così caro alla comunità, ma nel caso del complesso residenziale noto come la “Domus dei mosaici marini” possono essere considerati solo un inizio di interessanti novità, ulteriori conferme e nuovi interrogativi. Dallo scavo archeologico di Turris Libisonis a Porto Torres (Sa...

Per visualizzare l’articolo integrale bisogna essere abbonati.

Per sottoscrivere un abbonamento contatta gli uffici commerciali all’indirizzo marketing@agenziacult.it.

Se invece vuoi ricevere settimanalmente una selezione delle notizie pubblicate da Agenzia CULT registrati alla Newsletter settimanale gratuita.

Back To Top