skip to Main Content

Nel 1872 la Biblioteca Nazionale di Napoli acquisì per 1200 lire da Camillo Minieri-Riccio un fondo composto da manoscritti vanvitelliani. La raccolta, che comprende circa 500 carte, è composta da relazioni, lettere, minute, disegni tecnici, appunti di lavoro e di spese, oltre all’opuscolo contenente la Narrazione delle feste per il matrimonio ...

Per visualizzare l’articolo integrale bisogna essere abbonati.

Per sottoscrivere un abbonamento contatta gli uffici commerciali all’indirizzo marketing@agenziacult.it.

Se invece vuoi ricevere settimanalmente una selezione delle notizie pubblicate da AgenziaCULT registrati alla Newsletter settimanale gratuita.

Password dimenticata?

Non hai un account? Scrivici per informazioni sui nostri abbonamenti o registrati alla newsletter gratuita settimanale.

© AgenziaCULT - Riproduzione riservata

Back To Top