skip to Main Content
Garrisi: "Non ci riconosciamo nell’idea di un’archeologia ostativa. Ostativa a prescindere. Vogliamo accompagnare il processo di rinnovamento infrastrutturale del paese". E sull'archeologia preventiva: "Rivedere i tempi: 90 giorni possono essere sufficienti in molti casi, ma in altri possono essere insufficienti. Siccome il codice indica - anche giustamente - dei termini perentori, se si sfora chi paga?"

“Questo nuovo codice dei contratti pubblici arriva dopo anni di logoranti discussioni: prima sul regolamento attuativo del vecchio codice, e oggi sul nuovo schema proposto dal governo in carica. Riconosciamo legittimità ad un’impostazione che tenti di dare speditezza alle operazioni, che semplifichi le operazioni e che garantisca che l’orizz...

Per visualizzare l’articolo integrale bisogna essere abbonati.

Per sottoscrivere un abbonamento contatta gli uffici commerciali all’indirizzo marketing@agenziacult.it.

Se invece vuoi ricevere settimanalmente una selezione delle notizie pubblicate da Agenzia CULT registrati alla Newsletter settimanale gratuita.

Password dimenticata?

Non hai un account? Scrivici per informazioni sui nostri abbonamenti o registrati alla newsletter gratuita settimanale.

Back To Top