skip to Main Content
Ricercatori, esperti, studiosi, istituzioni e policy-maker si confronteranno con l’obiettivo condiviso di identificare strategie per trasformare il patrimonio culturale e di biodiversità rappresentato da Santo Stefano in opportunità per il futuro

Il 28 Settembre 2022 si terrà a Napoli (Aula Magna Università Parthenope – Via Acton 38) l’incontro “Blue Heritage and Blue Economy of Santo Stefano/Ventotene”, promosso dalla Commissaria Straordinaria del Governo per il recupero e la valorizzazione dell’ex carcere borbonico dell’isola di Santo Stefano/Ventotene, Silvia Costa, in collaborazione con Università Parthenope e CoNISMa. In linea con l’Agenda 2030 ONU e del Green Deal europeo, il Progetto di recupero dell’ex carcere di Santo Stefano/Ventotene, in una isola posta al centro del Mediterraneo, può rappresentare un nuovo paradigma di sviluppo sostenibile, culturale e ambientale. Partendo da questa visione, ricercatori, esperti, studiosi, istituzioni e policy-maker si confronteranno con l’obiettivo condiviso di identificare strategie per trasformare il patrimonio culturale e di biodiversità rappresentato da Santo Stefano in opportunità per il futuro.

All’incontro, che si terrà dalle 14.30 alle 19, interverranno fra gli altri Alberto Carotenuto (Magnifico Rettore Università Parthenope), Silvia Costa (Commissaria Straordinaria del Governo per il recupero e la valorizzazione dell’ex carcere borbonico Santo Stefano/Ventotene), Antonio Mazzola (Presidente CoNISMa), Gaetano Manfredi (Sindaco di Napoli), Giovanni Maria Macioce (Delegato del Sindaco di Ventotene per Santo Stefano), Daniele Leodori (Vice Presidente Regione Lazio), Franco Del Deo (Presidente ANCIM), Antonio Romano (Direttore Area Marina Protetta e Riserva Naturale Statale Ventotene), Barbara Davidde (Sovrintendente Nazionale patrimonio culturale subacqueo), Costanza Milani (Direttore Istituto di Scienza del Patrimonio Culturale CNR).

Back To Top