skip to Main Content
"E' importante ricordare e riportare al cuore quegli avvenimenti affinché non siano rimossi dalla nostra storia, l’esodo delle popolazioni istriane e giuliano-dalmate deve far parte della memoria collettiva degli italiani"

“Fra il 1943 e il 1945 la popolazione italiana che da secoli viveva pacificamente in Istria, Dalmazia e Venezia Giulia fu vittima di uno dei più efferati crimini del ‘900: decine di migliaia di nostri connazionali furono perseguitati, trucidati e gettati nelle foibe, talvolta ancora vivi, dalle milizie di Tito che avevano occupato quei territo...

Per visualizzare l’articolo integrale bisogna essere abbonati.

Per sottoscrivere un abbonamento contatta gli uffici commerciali all’indirizzo marketing@agenziacult.it.

Se invece vuoi ricevere settimanalmente una selezione delle notizie pubblicate da AgenziaCULT registrati alla Newsletter settimanale gratuita.

Password dimenticata?

Non hai un account? Scrivici per informazioni sui nostri abbonamenti o registrati alla newsletter gratuita settimanale.

© AgenziaCULT - Riproduzione riservata

Back To Top