skip to Main Content

Giovedì 10 marzo alle ore 17 nel Salone d’onore della Pinacoteca di Ferrara si terrà la conferenza di presentazione di una nuova opera che va ad arricchire le collezioni del museo. Si tratta di un busto in terracotta policroma, opera del grande scultore veneziano Alessandro Vittoria, concesso in comodato alle Gallerie Estensi per cinque anni dalla famiglia Poletti, sua attuale proprietaria. Come molte altre opere oggi in Pinacoteca, la scultura, raffigurante Paolo Costabili, uno fra i più potenti e temuti inquisitori della sua epoca, proviene dalla collezione Strozzi Sacrati, costituitasi a Ferrara e trasferita a Firenze alla fine dell’Ottocento. Si tratta di una versione in terracotta policroma del busto in marmo oggi al Museo del Bargello di Firenze, eseguito dal Vittoria per ornare il cenotafio eretto per il domenicano ferrarese nel chiostro del convento di San Domenico in Castello a Venezia dopo la sua improvvisa morte nel 1582. Per la sua grande qualità d’esecuzione, la terracotta è considerata opera autografa del maestro trentino la cui importante attività di ritrattista, già ricordata da Vasari nel 1568, si andò intensificando negli ultimi vent’anni del secolo grazie anche all’aiuto della bottega. La scultura sarà esposta in Pinacoteca nella Sala 9, a fianco dei dipinti d’altare della seconda metà del Cinquecento, partecipi del medesimo clima culturale della Controriforma nel quale operò Costabili. Particolarmente significativa è la vicinanza all’opera di un altro artista veneziano: la pala del Rosario dipinta da Domenico Tintoretto attorno al 1598 per l’omonima confraternita domenicana. Il busto di Paolo Costabili sarà presentato al pubblico dagli approfondimenti di due studiosi: Andrea Bacchi, docente di Storia dell’arte moderna presso l’Università di Bologna con un intervento da titolo Ritorno a Ferrara. Il lungo viaggio di Paolo Costabili e Matteo Al Kalak, docente di Storia del Cristianesimo presso l’Università di Modena e Reggio Emilia con un intervento dal titolo: Fare piazza pulita: Costabili, gli eretici e la lunga marcia dell’Inquisizione. Interverranno anche Martina Bagnoli, direttrice delle Gallerie Estensi, e Marcello Toffanello, curatore della Pinacoteca e dell’evento.

© AgenziaCULT - Riproduzione riservata

Back To Top