skip to Main Content

Sacrosanta la multa da 10 milioni di euro inflitta dall’Antitrust a TicketOne per abuso di posizione dominante. Lo afferma il Codacons, “unica associazione in Italia ad essere intervenuta sulle anomalie nel settore della vendita online di biglietti per eventi e concerti, e dalle cui denunce sono scaturiti i procedimenti sul secondary ticketing”.“Riteniamo che la sanzione inflitta dall’Antitrust vada nella direzione di tutelare i consumatori – spiega il presidente Carlo Rienzi – Il comportamento posto in atto da TicketOne ha avuto riflessi diretti sui prezzi dei biglietti venduti agli utenti, biglietti che se piazzati sul mercato da un solo operatore, attraverso accordi di esclusiva con i promoter, portano a squilibri sul fronte della concorrenza e delle tariffe praticate al pubblico, senza contare le commissioni applicate da TicketOne. I consumatori, in sostanza, hanno pagato per anni biglietti più cari a causa dell’assenza di concorrenza tra operatori determinata dalle scorrettezze accertate dall’Antitrust: un danno per centinaia di milioni di euro che fa apparire una nullità la sanzione da 10 milioni di euro inflitta a Ticketone”, conclude Rienzi.

© AgenziaCULT - Riproduzione riservata

Back To Top