skip to Main Content

“Serve una svolta e serve ora. Lo voglio dire con nettezza: spiegheremo alle case discografiche che se vogliono accedere alle varie forme di sostegno pubblico devo smettere di produrre brani che non rispettano le donne”. Così il sottosegretario al MiC, Gianmarco Mazzi, in un’intervista ad Avvenire in merito ai brani musicali che ...

Per visualizzare l’articolo integrale bisogna essere abbonati.

Per sottoscrivere un abbonamento contatta gli uffici commerciali all’indirizzo marketing@agenziacult.it.

Se invece vuoi ricevere settimanalmente una selezione delle notizie pubblicate da AgenziaCULT registrati alla Newsletter settimanale gratuita.

Password dimenticata?

Non hai un account? Scrivici per informazioni sui nostri abbonamenti o registrati alla newsletter gratuita settimanale.

© AgenziaCULT - Riproduzione riservata

Back To Top