skip to Main Content
Il meccanismo collegava la salle à manger con le cucine attraverso piccoli montacarichi, e consentiva di far arrivare le pietanze in tavola più i piatti di servizio per le bottiglie e il pane, senza obbligare i camerieri a continui andirivieni, ma soprattutto garantendo la riservatezza dei commensali

Fino alla fine del ‘700 i banchetti di corte erano rumorosi ed affollati e solo dai primi dell’800 tra la nobiltà si diffuse l’idea che quello della convivialità fosse un momento intimo e inviolabile. È a questo periodo che risale la “Tavola matematica” del Marvuglia che si trova alla Casina Cinese ai Colli e che questa mattina...

Per visualizzare l’articolo integrale bisogna essere abbonati.

Per sottoscrivere un abbonamento contatta gli uffici commerciali all’indirizzo marketing@agenziacult.it.

Se invece vuoi ricevere settimanalmente una selezione delle notizie pubblicate da Agenzia CULT registrati alla Newsletter settimanale gratuita.

Password dimenticata?

Non hai un account? Scrivici per informazioni sui nostri abbonamenti o registrati alla newsletter gratuita settimanale.

Back To Top