skip to Main Content

“Abbiamo accolto con grande piacere la richiesta, giunta nel luglio scorso dal Presidente di Assorestauro, di accompagnare la visita della delegazione internazionale alla Basilica restaurata. Siamo lieti di constatare – afferma Alessandra Vittorini – che il lavoro condotto in questi anni sul patrimonio culturale venga riconosciuto e che il nostro impegno nella divulgazione a livello nazionale e internazionale dei risultati raggiunti trovi riscontro presso i più importanti e autorevoli interlocutori del settore. È un riconoscimento che premia il grande impegno che ha visto in prima linea tutta la squadra della Soprintendenza aquilana nella ricostruzione della città e del territorio fin dal 2009 e tutti gli altri protagonisti di questo complesso percorso. L’inserimento della Basilica di Collemaggio e della tappa aquilana nella Restoration Week 2020 produrrà certamente ricadute positive sul piano della conoscenza e del confronto disciplinare su quanto fatto finora qui e sul ruolo centrale del restauro nella ricostruzione post sisma”. La giornata proseguirà a Santo Stefano di Sessanio, con la conferenza “Turismo sostenibile: Il recupero dei territori e dei siti di valore storico a fini ricettivi”. L’intervento di apertura, affidato ad Alessandra Vittorini, dal titolo “L’Aquila 2009. Back to the future. Cultural heritage and reconstruction challenges” illustrerà il lavoro svolto dalla Soprintendenza nella ricostruzione e nel restauro della città e del territorio, e il ruolo trainante del patrimonio culturale nella rinascita delle comunità e dei luoghi colpiti dal sisma. 

© AgenziaCULT - Riproduzione riservata

Back To Top