skip to Main Content

Il Consiglio Direttivo di Italia Nostra Roma si è espresso favorevolmente sulla proposta del Sindaco Gualtieri di dotare Roma di un termovalorizzatore. “Italia Nostra Roma – spiega una nota – interviene su questa delicata materia in ragione del degrado da rifiuti, che da troppo tempo affligge il Centro Storico, che molti dimenticano essere Patrimonio UNESCO da 40 anni. Ma anche ed in particolare infesta le periferie, mentre si estende ora (con immondi depositi a bordo strada) alla viabilità extraurbana. Né può acconsentire a nuove discariche incompatibili con la finalità di preservare l’agro romano”. Per questo Italia Nostra Roma auspica: “Che l’opera sia pubblica, gestita dalle istituzioni pubbliche e garantisca la salute pubblica con metodici e trasparenti controlli; che da tale svolta, con la riduzione dei costi legati alla emigrazione dei rifiuti verso il Nord Italia e il Nord Europa, (l’ equivalente di 160 TIR che partono quotidianamente allo scopo) l’AMA si dedichi al raggiungimento nel più breve tempo possibile i target europei della raccolta differenziata; che la potenza elettrica installata sia sostitutiva di impianti di fotovoltaico in agricoltura o comunque a terra nell’intera area metropolitana, in coerenza con gli obiettivi di impedire ulteriore consumo di suolo e di valorizzazione dell’agro romano con l’incremento delle colture a km 0”.

Back To Top