skip to Main Content
“Si conferma esigenza di rinviare Festival ad altra data”

Accolte le richieste del Codacons che aveva denunciato “il tentativo della Rai di violare il Dpcm sul Covid ricorrendo all’escamotage dei figuranti” per riempire il teatro Ariston durante il prossimo Festival di Sanremo. Lo spiega l'associazione dei consumatori in una nota. “Prima il ministro della salute Speranza poi quello dei beni culturali Franceschini hanno accolto il nostro appello, bocciando l’ipotesi di figuranti come pubblico, un espediente che avrebbe creato discriminazioni rispetto agli altri teatri italiani e introdotto rischi altissimi sul fronte dei contagi, oltre a rappresentare uno spreco di soldi pubblici – afferma il presidente Carlo Rienzi – La situazione che si è determinata impone ora di fare un passo indietro, e mettere la salute pubblica davanti agli interessi economici e pubblicitari della Rai, rinviando il Festival ad altra data, poiché non vi sono le condizioni per svolgere la kermesse in totale sicurezza per lavoratori e cittadini”.

© AgenziaCULT - Riproduzione riservata

Back To Top