skip to Main Content

“Vicenda vergognosa e inaccettabile, un insulto. Chi non intende adattarsi alla nostra cultura, tradizione e sensibilità può tranquillamente tornarsene da dove è arrivato. Dante è il padre della lingua italiana e un genio che illustra da sempre il nostro Paese nel mondo”. Così su X il vicepremier Matteo Salvini. ...

Per visualizzare l’articolo integrale bisogna essere abbonati.

Per sottoscrivere un abbonamento contatta gli uffici commerciali all’indirizzo marketing@agenziacult.it.

Se invece vuoi ricevere settimanalmente una selezione delle notizie pubblicate da AgenziaCULT registrati alla Newsletter settimanale gratuita.

Password dimenticata?

Non hai un account? Scrivici per informazioni sui nostri abbonamenti o registrati alla newsletter gratuita settimanale.

© AgenziaCULT - Riproduzione riservata

Back To Top