skip to Main Content

Di fronte alle molteplici culture regionali che fanno la ricchezza del nostro Paese, la sottoscrizione di Tular Rasnal vuol dire entrare a far parte di una grande comunità, sentirsi parte di una rete, condividerne i valori. “Siamo lieti di aver ricevuto un riconoscimento così importante che si pone in linea con i valori che la convenzione intende esprimere e promuovere: essere lo strumento di collaborazione attorno al quale riconoscersi, dialogare e rendere attiva la partecipazione dei cittadini”, afferma il direttore del Museo nazionale etrusco di Villa Giulia, Valentino Nizzo. Il riferimento è alla Convenzione di Faro che attende la sua ratifica e che fa della partecipazione dei cittadini il valore fondamentale per la sostenibilità e la trasmissione del nostro patrimonio culturale alle generazioni future. Per il presidente dell’Anci, Antonio Decaro, “l'Anci sostiene con convinzione questa iniziativa del Museo di Villa Giulia, che rappresenta un modo originale e creativo di promuovere i legami fra le comunità e il patrimonio culturale e di favorire l'accesso dei cittadini ad uno dei Musei più importanti del nostro Paese”.

© AgenziaCULT - Riproduzione riservata

Back To Top