skip to Main Content
Entro il 22 aprile le domande dell'industria creativa

“Accanto allo sviluppo delle infrastrutture 5G il governo è impegnato anche a sostenere i progetti di ricerca legati a questa tecnologia, che ha potenzialità sconfinate. Con questo bando intendiamo coinvolgere gli attori del mondo audiovisivo come produttori e operatori, ma anche università e centri di ricerca, per esplorare le possibilità offerte dalla tecnologia di quinta generazione”. Anna Ascani, Sottosegretaria al Mise e vicepresidente Pd, commenta così il bando del Ministero dello Sviluppo economico che mette a disposizione 5 milioni di euro per la trasformazione digitale dell’industria creativa e culturale del Paese; fino al 22 aprile si potranno inviare le domande, poi saranno selezionati dei progetti pilota, della durata di un anno, che stimolino e valorizzino la ricerca, lo sviluppo e la sperimentazione di soluzioni innovative attraverso l’utilizzo di tecnologie emergenti nell’ambito della produzione video di eventi live e documentari della Dad del gaming. “Si tratta di un ulteriore impulso indirizzato all’innovazione per un settore – quello della produzione e distribuzione di contenuti audiovisivi – che nel nostro Paese ha mostrato dinamismo e vitalità nonostante le difficoltà accusate dal mercato a causa della pandemia”.

© AgenziaCULT - Riproduzione riservata

Back To Top