skip to Main Content
L’attività si svolgerà prevalentemente a Greccio (RI) e nella Valle Reatina. Le domande di partecipazione dovranno pervenire entro e non oltre le 15 del 21 febbraio 2022

È indetta una procedura pubblica per la selezione di un/una manager per la co-creazione, il coordinamento, la produzione e la supervisione delle iniziative del programma culturale del “Comitato nazionale per l’ottavo centenario della prima rappresentazione del presepe”, istituito con Decreto del Ministro della cultura 5 agosto 2021 n. 293. Il contratto avrà durata di 24 mesi a decorrere dalla data di stipula, con possibilità di proroga di un ulteriore anno alle medesime condizioni contrattuali, e salvo le eventuali ulteriori proroghe legate a esigenze progettuali, fino ad una durata massima non superiore a 36 mesi. Il compenso della prestazione per ciascuna annualità è stabilito in euro 65mila + IVA se dovuta. Le domande di partecipazione dovranno pervenire entro e non oltre le 15 del 21 febbraio 2022. L’attività si svolgerà prevalentemente a Greccio (RI) e nella Valle Reatina.

Il/la professionista dovrà svolgere le seguenti attività: supportare il Comitato nel progetto nelle fasi di co-creazione, progettazione, sviluppo e realizzazione dei progetti del programma culturale; comporre, su indirizzo del Comitato, un programma delle iniziative di rilievo e di risonanza nazionale e internazionale in ambito artistico, culturale e sociale finalizzate alle celebrazioni dell’ottavo centenario della prima rappresentazione del presepe, ai sensi di quanto previsto dal DM 5 agosto 2021, n. 293, art. 3, comma a), di cui una versione sintetica da presentare entro il 31 maggio 2022 e una versione completa da presentare entro il 30 settembre 2022; provvedere alla redazione dei piani e dei palinsesti delle attività e degli spazi e supervisionarne gli aggiornamenti, in armonia con le attività presenti; gestire le relazioni con gli artisti di vari linguaggi espressivi, le imprese/associazioni e le istituzioni, in stretta cooperazione con il Comitato; elaborare i budget di ogni evento e progetto che preveda un intervento finanziario o premialità/incentivi da parte del Comitato e assistere nella stesura dei budget di co-creazione compresa la stesura di bilanci preventivi e consuntivi; effettuare un monitoraggio sui calendari e sui budget di produzione e programmazione delle attività per evitare sovrapposizioni o incongruenze e per favorire sinergie tra i soggetti e i territori; svolgere funzioni di mentore, valorizzando la scena creativa ed imprenditoriale locale e regionale e facilitando processi di co-creazione e di coproduzione europea/internazionale; supportare il Comitato nella sperimentazione e generazione di soluzioni innovative a specifici problemi di rilevanza sociale, culturale ed artistica; attuare un programma di abilitazione e capacitazione degli operatori e una strategia di coinvolgimento del pubblico.

Il/la Manager Culturale dovrà porre grande enfasi su: interdisciplinarità e contaminazione, promuovendo azioni organiche e coerenti tra la dimensione
storica, quella spirituale e le discipline culturali e creative; coproduzioni italiane e europee, mirate anche a promuovere il coinvolgimento attivo e le connessioni internazionali delle comunità locali; sostenibilità dei progetti, con attenzione a qualità, originalità e innovazione dei prodotti e dei format culturali; coinvolgimento ed inclusione dei cittadini nei processi di co-creazione; l’impatto di medio lungo termine e i risultati dei progetti che andranno a costituire il programma generale.

© AgenziaCULT - Riproduzione riservata

Back To Top