skip to Main Content
Il nuovo presidente della 7a commissione ad Agenzia CULT: "La bellezza, che abbiamo dovuto mettere da parte per l’emergenza pandemica, tornerà a essere un obiettivo primario"

“C’è tanto entusiasmo per un compito arduo, perché la nostra commissione ha competenze su settori nevralgici che sono fermi da tempo e hanno sofferto tantissimo la crisi pandemica. Ora è il momento di ripartire con processi legislativi importanti e molta volontà di lavorare bene”. Queste, ad Agenzia CULT, le prime parole di Roberto Marti (Lega) appena eletto presidente della commissione Cultura del Senato. “La cultura avrà un ruolo fondamentale nella ripartenza, così come lo sport e l’istruzione. Tutti comparti che ruotano intorno alla bellezza, che abbiamo dovuto mettere da parte per l’emergenza e che ora tornerà a essere un nostro obiettivo primario”, aggiunge Marti.

Back To Top