skip to Main Content

“Bene ha fatto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, a rifiutare i corridoi turistici, che avrebbero privilegiato alcuni paesi europei piuttosto che altri: le regole europee devono essere uguali per tutti, così come la riapertura dei flussi”. Lo ha dichiarato la presidente dell’Associazione nazionale guide turistiche (Angt) Adina Persano, nel corso di un’audizione presso la commissione Industria e turismo del Senato.

“Prevediamo di poter ricominciare a lavorare all’inizio della prossima stagione, a marzo 2021. Abbiamo perso tutta l’attività delle guide turistiche legata al turismo scolastico e al turismo internazionale”, ha sottolineato la Persano. Anche la riapertura dal 18 maggio dei musei, “seppure lodevole, è stata di pochissime unità, solo 14 musei ieri hanno aperto le porte per la fruizione. Questa riapertura non costituisce quindi una ripresa del lavoro delle guide turistiche, che hanno bisogno sia del turismo nazionale che di quello internazionale”.

© AgenziaCULT - Riproduzione riservata

Back To Top